Enrico IX di Baviera

Enrico IX di Baviera
Duca di Baviera
In carica1120 –
1126
PredecessoreGuelfo II
SuccessoreEnrico X
Nascita1075
MorteRavensburg, 13 dicembre 1126
DinastiaWelfen
PadreGuelfo IV d'Este
MadreGiuditta di Fiandra
ConsorteWulfhilde
FigliEnrico
Corrado
Giuditta
Sofia
Matilde
Guelfo
Wulfhild

Enrico IX di Baviera, detto il Nero, in tedesco Heinrich der Schwarze (1075Ravensburg, 13 dicembre 1126), fu duca di Baviera dal 1120 fino alla morte.

Enrico era figlio di Guelfo IV d'Este e di Giuditta di Fiandra, e quindi fratello di Guelfo V. Da giovane governò i territori di famiglia a sud delle Alpi. Tra il 1095 ed il 1100 sposò Wulfhilde, figlia del duca Magnus di Sassonia, appartenente alla dinastia dei Billunghi. A seguito di questo matrimonio ricevette alcuni territori in Sassonia.

Nel 1116 accompagnò l'imperatore Enrico V nella sua campagna militare in Italia. Nel 1120 succedette al fratello Guelfo V come duca di Baviera.

Alla morte di Enrico V appoggiò alle elezioni reali del 1125 il genero Federico, per poi cambiare appoggiando Lotario di Sassonia. Questo cambiamento avvenne perché Lotario promise che la sua unica figlia ed erede, Gertrude, avrebbe sposato il figlio di Enrico, Enrico l'Orgoglioso.

Dopo l'elezione di Lotario, Enrico abdicò da duca di Baviera e si ritirò con la famiglia presso l'abbazia di Weingarten, in questo modo non subì le ritorsioni del genero. Enrico morì poco dopo il suo ritiro e gli succedette il figlio Enrico.

Tra il 1095 ed il 1100 sposò Wulfhilde, figlia del duca Magnus di Sassonia, appartenente alla dinastia dei Billunghi, e di Sofia d'Ungheria, figlia di Béla I d'Ungheria e vedova di Ulrico I, margravio di Carniola.

Dal matrimonio con Wulfhilde nacquero sette figli:

Altri progetti

[modifica | modifica wikitesto]
Predecessore Duca di Baviera Successore
Guelfo II 1120-1126 Enrico X
Controllo di autoritàVIAF (EN38117327 · CERL cnp01131628 · GND (DE133802388 · WorldCat Identities (ENviaf-38117327
  Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie