Ugo di Sant'Onofrio del Castillo

Ugo del Castillo di Sant'Onofrio

Ministro delle poste del Regno d'Italia
Durata mandato11 dicembre 1909 –
31 marzo 1910
MonarcaVittorio Emanuele III di Savoia
Capo del governoSidney Sonnino
PredecessoreCarlo Schanzer
SuccessoreAugusto Ciuffelli
LegislaturaXXIII
Gruppo
parlamentare
Liberale (1880-1920)
Liberale democratico (1920-1921)
Unione Democratica (PLDI-DS) (1922)
Liberale democratico (1922-1924)
Indipendente (1924-1928)

Deputato del Regno d'Italia
LegislaturaXIV, XV, XVI, XVII, XVIII, XIX, XX, XXI, XXII, XXIII, XXIV
CollegioCastroreale
Incarichi parlamentari
Sottosegretario ai lavori pubblici, Sottosegretario agli interni, Ministro delle poste e dei telegrafi
Sito istituzionale

Senatore del Regno d'Italia
Durata mandato3 ottobre 1920 –
17 luglio 1928
Legislaturadalla XXV
Sito istituzionale

Dati generali
Partito politicoDestra storica (1880-1913)
Unione Liberale (1913-1919)
Partito Liberale Democratico Italiano (1920-1922)
Partito Liberale Italiano (1922-1924)
Indipendente (1924-1928)
Titolo di studiolaurea

Ugo del Castillo di Sant'Onofrio (Baden-Baden, 30 agosto 1844[1]Roma, 17 luglio 1928) è stato un politico italiano.

Ugo del Castillo, Marchese di Sant'Onofrio, appartenente ad un'aristocratica famiglia siciliana, fu deputato dal 1880 al 1919, eletto ininterrottamente nel collegio di Castroreale-Barcellona dalla XIV alla XXIV legislatura. Al governo ricoprì le cariche di Sottosegretario ai LL. PP., Sottosegretario agli Interni dal 3 novembre 1903 al 27 marzo 1905[2], Ministro delle poste e dei telegrafi dall'11 dicembre 1909 fino al 31 marzo 1910 sotto il Governo Sonnino II[3]

Il 3 marzo 1920 venne nominato Senatore del Regno[1] .

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Scheda senatore DI SANT'ONOFRIO DEL CASTILLO Ugo
  2. ^ Ministero Dell'Interno - Scheda Editoriale Archiviato il 17 dicembre 2010 in Internet Archive.
  3. ^ Emilia Campochiaro, Vittorio Emanuele Orlando: una biografia : mostra documentaria, Soveria Mannelli, Rubbettino Editore srl, 2002.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN90263595 · SBN NAPV070831