Stolberg (Harz)

Stolberg (Harz)
frazione (Ortsteil)
Stolberg (Harz) – Stemma
Stolberg (Harz) – Veduta
Stolberg (Harz) – Veduta
Localizzazione
StatoBandiera della Germania Germania
Land Sassonia-Anhalt
DistrettoNon presente
CircondarioMansfeld-Harz Meridionale
ComuneSüdharz
Territorio
Coordinate51°34′00″N 10°56′59″E / 51.566667°N 10.949722°E51.566667; 10.949722 (Stolberg (Harz))
Altitudine340 m s.l.m.
Superficie67,52 km²
Abitanti1 286 (31-12-2009)
Densità19,05 ab./km²
Altre informazioni
Cod. postale06536
Prefisso034654
Fuso orarioUTC+1
TargaMSH
Cartografia
Mappa di localizzazione: Germania
Stolberg (Harz)
Stolberg (Harz)
Sito istituzionale

Stolberg (Harz) è una frazione del comune tedesco di Südharz, nella Sassonia-Anhalt. Stolberg, all'interno delle montagne dello Harz, il luogo è noto per le strade del suo centro storico, conservato con case a graticcio in stile rinascimentale, e il castello di Stolberg che domina l'intera valle su cui si sviluppa la cittadina.

Geografia[modifica | modifica wikitesto]

Stolberg si trova nella parte meridionale dello Harz, all'interno del Parco Naturale Harz dalla parte localizzata nella Sassonia-Anhalt. Si trova tra Breitenstein a nord e Rottleberode a sud all'origine dell'affluente Helme, Thyra e sulla strada provinciale 2354 (Breitenstein – Rottleberode) a circa 265-370 m s.l.m. Il confine con la Turingia si trova 4 km a ovest.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Stolberg fu fondata come insediamento per i minatori intorno al 1000 d.C., anche se ci sono prove di estrazione mineraria nella zona fin dal 794. Il nome deriva dalle parole tedesche Stollen = galleria mineraria e Berg = collina. Qui vennero estratti materiali come ferro, rame, argento, stagno e oro. Il titolo di città fu assegnato a Stolberg (Harz) prima del 1300.

Durante la guerra dei contadini tedeschi, Stolberg fu luogo di diverse battaglie dei contadini, i quali erano guidati da Thomas Müntzer, nato nella città. Il 2 maggio 1525, i contadini ribelli invasero la città e costrinsero il conte Botho di Stolberg ad accettare le loro richieste, ovvero i cosiddetti 24 articoli di Stolberg. Questi furono rapidamente revocati in seguito alla sconfitta dei contadini.

Fin dalla fondazione, Stolberg era stata la residenza e la sede della famiglia dei conti di Stolberg. Nel 1548 divenne sede di Stolberg-Stolberg. Nel 1738 i conti di Stolberg furono costretti a riconoscere la sovranità dell'Elettorato di Sassonia. La città fu assegnata al Regno di Prussia nel Congresso di Vienna del 1815 e Stolberg fu successivamente amministrata dalla Provincia prussiana di Sassonia.

Fino al 2005 è stata sede di un Concistoro regionale all'interno della provincia Ecclesiastica di Sassonia per la Chiesa luterana.

All'inizio del XX secolo, la città si è trasformata in una meta turistica.

Il 1º settembre 2010 la città di Stolberg (Harz) fu aggregata al comune di Südharz[1].

Luoghi d'interesse[modifica | modifica wikitesto]


Il municipio di Stolberg
La torre di Saiger

Note[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN141913685 · SBN TO0L004110 · LCCN (ENn82050652 · GND (DE4118832-9 · BNF (FRcb15101812g (data) · J9U (ENHE987007564453705171 · WorldCat Identities (ENlccn-n82050652
  Portale Germania: accedi alle voci di Wikipedia che parlano della Germania