Nidia Pausich

Nidia Pausich
Nidia Pausich schierata prima di Italia-Austria 57-30, il 3 aprile 1955.
NazionalitàBandiera dell'Italia Italia
Pallacanestro
RuoloGuardia
Termine carriera1972
Hall of fameItalia Basket Hall of Fame (2008)
Carriera
Squadre di club
1952-1956Ginn. Triestina
1956-1962A.P. Udinese
1962-1964Onda Pavia
1964-1969Vicenza
1969-1972Pall. Treviso
Nazionale
1955-1968Bandiera dell'Italia Italia136 (329)
Palmarès
Trofeo Vittorie
Serie A1 femminile 8 scudetti

Vedi maggiori dettagli

Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
 

Nidia Pausich (Trieste, 12 febbraio 1935) è un'ex cestista italiana.

Ha vinto otto scudetti (per un totale di 341 presenze e 1881 punti nella massima serie), partecipato a un mondiale e sei europei e ha giocato 136 gare (797 punti) con la Nazionale italiana[1][2].

In seguito allenatrice (ha conquistato anche una promozione in A1 nel 1977 e si è occupata di bambini e portatori di handicap), dal 2008 è nella Italia Basket Hall of Fame[3].

Nel 2003 le è stato concesso un vitalizio per meriti sportivi ai sensi della legge Giulio Onesti[4].

A.P.U. Udine: 1958-'59, 1959-'60, 1960-'61, 2º posto in Serie AF 1956-57, 2º posto in Serie AF 1957-58;

A.P. Onda Pavia: 2º posto in Serie AF 1963-64;

A.S. Vicenza: 1964-'65, 1965-'66, 1966-'67, 1967-'68, 1968-'69

  1. ^ Almanacco illustrato del basket '90, Modena, Edizioni Panini, 1989, p. 455.
  2. ^ Atlete - Nidia Pausich, su Italia Basket Hall of Fame. URL consultato il 1º luglio 2011.
  3. ^ Terza edizione. Il segreto del successo? L'umiltà. L'emozione di Flaborea, Ossola, Pausich, Vitolo, Vitale, Messina e il caro ricordo di Paratore e Primo, in Italia Basket Hall of Fame, 22 febbraio 2009. URL consultato il 1º luglio 2011.
  4. ^ MINISTERO PER I BENI E LE ATTIVITÀ CULTURALI, DECRETO 19 dicembre 2003, su gazzettaufficiale.it. URL consultato il 15 dicembre 2022.

Altri progetti

[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni

[modifica | modifica wikitesto]