Milutin Šoškić

Milutin Šoškić
Nazionalità Bandiera della Jugoslavia Jugoslavia
Bandiera della Jugoslavia Jugoslavia (dal 1992)
Bandiera della Serbia e Montenegro Serbia e Montenegro (dal 2003)
Bandiera della Serbia Serbia (dal 2006)
Altezza 180 cm
Calcio
Ruolo Allenatore (ex portiere)
Termine carriera 1971 - giocatore
2006 - allenatore
Carriera
Squadre di club1
1955-1966Partizan169 (-?)
1966-1971Colonia65 (-?)
Nazionale
1959-1966Bandiera della Jugoslavia Jugoslavia50 (-?)
Carriera da allenatore
1972-1977OFK Belgrado
1977OFK Kikinda
1979-1990PartizanVice
1994-2006Bandiera degli Stati Uniti Stati UnitiPortieri
Palmarès
 Olimpiadi
Oro Roma 1960
 Europei di calcio
Argento Francia 1960
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 28 febbraio 2009

Milutin Šoškić (in serbo Милутин Шошкић?; Peć, 31 dicembre 193727 agosto 2022[1]) è stato un calciatore e allenatore di calcio jugoslavo, di ruolo portiere.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Giocatore[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Debutta da professionista nel 1955 con il Partizan, dove rimarrà per undici stagioni, vincendo quattro campionati della RSF di Jugoslavia e una Coppa di Jugoslavia. Raggiunge anche la finale della Coppa dei Campioni 1965-1966, persa contro il Real Madrid.

Nel 1965 si trasferisce nella Germania occidentale, al Colonia, dove nel 1971 chiude la carriera da giocatore, non prima di aver vinto una Coppa di Germania.

Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Con la Nazionale jugoslava vanta 50 presenze, e la partecipazione ai Mondiali del 1962 e agli Europei del 1960, dove conquistò il secondo posto alle spalle dell'Unione Sovietica.[2]

Dopo la prestazione al Mondiale cileno e il precedente oro vinto ai Giochi olimpici del 1960 di Roma), nel 1963 ottiene la convocazione nella formazione del Resto del Mondo per la partita contro l'Inghilterra, disputata a Wembley, in occasione del Centenario della federazione calcistica inglese; la squadra mondiale perde 2-1.[3]

Allenatore[modifica | modifica wikitesto]

Dopo una breve apparizione alla guida dell'OFK Belgrado, fu, dal 1979 al 1990, vice-allenatore del Partizan.

Dal 1994 al 2006 ha ricoperto il ruolo di allenatore dei portieri nella Nazionale statunitense.

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Giocatore[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Partizan: 1960-1961, 1961-1962, 1962-1963, 1964-1965
Partizan: 1957
Colonia: 1967-1968

Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Roma 1960

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (SR) Velika tuga: Preminuo legendarni Milutin Šoškić, su NOVA portal, 27 agosto 2022. URL consultato il 28 agosto 2022.
  2. ^ (SR) Šoškić Milutin, su reprezentacija.rs, 20 gennaio 2010. URL consultato il 7 novembre 2020.
  3. ^ Londra, Wembley: 50 anni fa la storica sfida Inghilterra-Resto del Mondo, su mondosportivo.it, 23 ottobre 2013. URL consultato il 7 novembre 2020.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]