Joe Pichler

Joe Pichler, vero nome Joseph David Wolfgang Pichler (Bremerton, 14 febbraio 1987 – scomparso 5 gennaio 2006), è stato un attore statunitense.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Quarto di cinque fratelli, nasce a Bremerton nello Stato di Washington. Debutta all'età di sei anni in una pubblicità. Successivamente si trasferisce a Los Angeles e recita nel 1996 nel film The Fan - Il mito. Tra la fine degli anni '90 e i primi anni 2000 recita in diversi film-commedie come Musica da un'altra stanza (1998), Varsity Blues (1999)[1], Shiloh 2: Shiloh Season (1999), Beethoven 3 (2000), Beethoven 4 (2001) e anche in film TV tra cui Fantasmi alla riscossa. Nel 2002 ha un ruolo principale nel film L'amore a 13 anni[2].

Nel 2002 fa ritorno nella città natale per concludere gli studi di scuola secondaria[1], dove si è diplomato nel 2005[3].

È stato visto l'ultima volta il 5 gennaio 2006 da alcuni amici che avevano passato insieme a lui la serata[2]. Tre giorni dopo è stato dichiarato disperso dalla famiglia, e la sua auto è stata ritrovata abbandonata dietro un ristorante nella periferia di Bremerton. In essa vi erano due pagine scritte sul diventare un migliore fratello[4].

Filmografia[modifica | modifica wikitesto]

Premi e riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

Young Artist Award

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b (EN) Gina Tron, What Happened To Child Star Joseph Pichler: Foul Play, Suicide Or still alive, oxygen.com, 15 agosto 2017. URL consultato il 7 marzo 2018 (archiviato dall'url originale l'8 marzo 2018).
  2. ^ a b (EN) Former child actor Joe Pichler missing, usatoday30.usatoday.com, 16 gennaio 2006. URL consultato il 7 marzo 2018.
  3. ^ (EN) Former child movie actor Joe Pichler missing, suicidal note found; was in `Beethoven' comedies, newson6.com, 16 gennaio 2006. URL consultato il 7 marzo 2018.
  4. ^ (EN) Former child movie actor Joe Pichler missing, ncnewsonline.com, 24 marzo 2014. URL consultato il 7 marzo 2018.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN103274455 · ISNI (EN0000 0001 1496 4669 · LCCN (ENn2011011323 · GND (DE13995130X · BNF (FRcb151067592 (data) · WorldCat Identities (ENlccn-n2011011323