Governo Salandra II

Governo Salandra II
StatoBandiera dell'Italia Italia
Presidente del ConsiglioAntonio Salandra
(Liberale)
CoalizioneLiberali
Partito Repubblicano Italiano
LegislaturaXXIV
Giuramento5 novembre 1914
Dimissioni12 giugno 1916
Governo successivo19 giugno 1916

Il Governo Salandra II è stato in carica dal 5 novembre 1914[1] al 19 giugno 1916[2] per un totale di 592 giorni, ovvero 1 anno, 7 mesi e 14 giorni.

Composizione[modifica | modifica wikitesto]

Carica Titolare Sottosegretari
Presidenza del Consiglio dei ministri Sottosegretario di Stato alla Presidenza del Consiglio
Presidente del Consiglio dei ministri Antonio Salandra (PLI) Carica non assegnata
Ministri senza portafoglio
Ministro senza portafoglio con

delega alle Terre liberate

Salvatore Barzilai (PRI)
Ministero Ministri Sottosegretari di Stato
Affari esteri Sidney Sonnino (PLI)
Interno Antonio Salandra (PLI)
Agricoltura, Industria e Commercio Giannetto Cavasola (PLI)
Colonie Ferdinando Martini (PLI)
Finanze Edoardo Daneo (PLI)
Tesoro Paolo Carcano (PLI)
Giustizia e Affari di Culto Vittorio Emanuele Orlando (PLI)
Guerra Vittorio Zupelli (Ind.)

(fino al 4 aprile 1916)

Paolo Morrone (Ind.)
Lavori Pubblici Augusto Ciuffelli (PLI)
Marina Leone Viale (Ind.)

(fino al 23 settembre 1915)

Antonio Salandra (PLI)

(dal 24 settembre 1915 al

29 settembre 1915)

Camillo Corsi (Ind.)
Poste e Telegrafi Vincenzo Riccio (PLI)
Pubblica Istruzione Pasquale Grippo (PLI)

Cronologia[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Il Ministero Salandra-Sonnino ufficialmente annunciato, su archiviolastampa.it, 6 novembre 1914, p. 1.
  2. ^ Il Re riceve il giuramento dei nuovi Ministri, su archiviolastampa.it, La Stampa, 20 giugno 2016, p. 1.
  3. ^ Istituito con R.D. n. 1065 del 9 luglio 1915
  4. ^ "The Ministerial Crisis in Italy." Economist [London, England] 17 June 1916: 1140. The Economist Historical Archive, 1843-2012.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]