Giovanni Federico di Württemberg

Giovanni Federico di Württemberg
Giovanni Federico del Württemberg in un ritratto d'epoca
Duca di Württemberg
Stemma
Stemma
In carica29 gennaio 1608 –
18 luglio 1628
PredecessoreFederico I
SuccessoreEberardo III
NascitaMömpelgard, 5 maggio 1582
MorteHeidenheim an der Brenz, 18 luglio 1628 (46 anni)
DinastiaWürttemberg
PadreFederico I di Württemberg
MadreSibilla di Anhalt
ConsorteBarbara Sofia di Brandeburgo
FigliAntonia
Eberardo
Federico
Ulrico
Anna Giovanna
Sibilla
ReligioneProtestantesimo

Giovanni Federico di Württemberg (Mömpelgard, 5 maggio 1582Heidenheim an der Brenz, 18 luglio 1628) fu duca di Württemberg dal 4 febbraio 1608 fino alla sua morte.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Giovanni Federico era il figlio maggiore di Federico I di Württemberg e di Sibilla di Anhalt. Egli era nato nel Castello di Mömpelgard che abbandonò all'età di quattro anni quando la famiglia si trasferì a Stoccarda.

Giovanni Federico sposò Barbara Sofia del Brandeburgo (1584 – 1636), figlia del principe elettore Gioacchino Federico di Brandeburgo. Per commemorare il suo matrimonio il 5 novembre 1609, egli modificò il Castello di Urach, modificando la cosiddetta "Sala d'Oro" in uno dei più begli esempi di sale da banchetto di stile rinascimentale in Germania. Da Barbara Sofia ebbe nove figli.

Giovanni Federico era un governante equilibrato e amante della pace ma fu minato per tutta la sua vita da continue malattie e sofferenze. A parte questo, egli ripristinò la costituzione (che era stata sospesa da suo padre, Federico I, soggetta a cambiamenti ma mai ampliata). Egli restaurò inoltre il potere del consiglio del Duca Ludovico (che era stato abolito sempre da Federico I). Grande importanza nel suo regno, ricoprì Matthäus Enzlin, uomo disonesto ma di grande potenza come cancelliere del Ducato, condannato alla fortezza a vita per estorsione e sfruttamento della carica pubblica, sin quando non si ebbe l'ulteriore commuta a pena di morte venendo decapitato nella piazza del mercato a Urach nel 1613. Egli, comunque, migliorò leggermente le finanze dello stato e il commercio. In effetti, uno dei problemi ricorrenti del duca, era proprio quello di avere delle casse non sicure.

Incisione di un ritratto di Giovanni Federico presa dall'opera "Theatrum Europaeum" di Matthäus Merian del 1662.

Giovanni Federico continuò le lunghe trattative iniziate da suo padre con i principi di religione cristiano-evangelica, aprendo la seduta di Auhausen, presso Nördlingen nel maggio del 1608 e la conseguente Unione di Auhausen. Nel 1621 he egli mosse guerra con le armate protestanti verso il Palatinato, anche se l'alleanza crollò nello stesso anno.

Il duca Giovanni Federico seguitò a sostenere l'alleanza della riunione. Alla Battaglia di Wimpfen (26 aprile 1622), Giorgio Federico di Baden-Durlach, venne sconfitto dal Maresciallo Tilly e il fratello più giovane del duca cadde in battaglia. La naturale conclusione della sconfitta fu l'invasione del Wurttemberg e il suo relativo saccheggio da parte dei vincitori.

Il 28 maggio 1617, Giovanni Federico strinse un accordo (Fürstbrüderlicher Vergleich) con i propri fratelli minori; al primo fratello, Ludovico Federico venne affidata la Contea di Mömpelgard - pur non separata totalmente dal Ducato di Württemberg; il fratello successivo, Giulio Federico ereditò la recentemente acquisita sovranità su Brenz e Weiltingen, dando vita alle due nuove linee del ducato, i Württemberg-Mömpelgard (che si estinsero nel 1723) e i Württemberg-Weiltingen (che si estinsero nel 1792). Gli altri suoi fratelli, Federico Achille e Magnus ereditarono rispettivamente i castelli di Neuenstadt e Neuenbürg. Dal momento che poi entrambi i fratelli morirono senza sposarsi e quindi senza eredi, i loro domini rientrarono al Ducato di Württemberg.

Matrimonio ed eredi[modifica | modifica wikitesto]

Ducato di Württemberg
Württemberg

Eberardo I
Eberardo II
Ulrico I
Figli
Cristoforo
Ludovico
Federico I
Giovanni Federico
Figli
Eberardo III
Guglielmo Ludovico
Eberardo Ludovico
Carlo I Alessandro
Carlo II Eugenio
Ludovico Eugenio
Federico II Eugenio
Federico III
Modifica

Dal matrimonio con Barbara Sofia nacquero i seguenti figli che raggiunsero l'età adulta:

Ascendenza[modifica | modifica wikitesto]

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Predecessore Duca del Württemberg Successore
Federico I 1608-1628 Eberardo III
Predecessore Conte di Württemberg-Mömpelgard Successore
Federico I 1608-1628 Ludovico Federico di Wurttemberg-Mömpelgard
Predecessore Conte di Württemberg-Weiltingen Successore
Patrimonio della casata del Wurttemberg 1608-1628 Giulio Federico di Württemberg-Weiltingen
Controllo di autoritàVIAF (EN8182275 · ISNI (EN0000 0000 7818 9545 · CERL cnp00398645 · LCCN (ENn83040459 · GND (DE118712381 · BNF (FRcb15866032j (data) · J9U (ENHE987007263562705171 · WorldCat Identities (ENlccn-n83040459