Gevherhan Hatun (figlia di Mehmed il Conquistatore)

Gevherhan Hatun
Türbe di Gülbahar Hatun, dove è sepolta Gevherhan Hatun
Principessa ottomana
Principessa di Ak Koyunlu
NascitaEdirne, 1446
MorteCostantinopoli, 1514
SepolturaTürbe di Gülbahar Hatun
Luogo di sepolturaMoschea di Fatih, Istanbul
DinastiaCasa di Osman (per nascita)
Ak Koyunlu (per matrimonio)
PadreMehmed II
MadreGülbahar Hatun
ConiugiUghurlu Muhammad
(1474-1477, ved.)

Hadım Sinan Pasha
(contestato)
Figli
da Ughurlu Muhammad

Sultanzade Ahmed Bey
ReligioneIslam sunnita

Gevherhan Hatun (turco ottomano: کوھرخان خاتون, "Gemma del Khan"; Edirne, 1446Costantinopoli, 1514) è stata una principessa ottomana, figlia del sultano Mehmed II il Conquistatore e della sua concubina Gülbahar Hatun, e sorella del sultano Bayezid II.

Gevherhan Hatun nacque a Edirne nel 1446. Suo padre era il sultano Mehmed II e sua madre la concubina Gülbahar Hatun. Aveva un fratello minore, il futuro Bayezid II[1][2].

Nel 1474 Gevherhan sposò, per volere di suo padre, Ughurlu Muhammad, figlio di Uzun Hasan, sovrano di Ak Koyunlu[3][4]. Il principe era uscito sconfitto da una ribellione contro il padre e aveva trovato rifugio alla corte ottomana[5]. Il loro matrimonio, che produsse un figlio[4], fu uno dei pochi storicamente certi che vide una principessa ottomana sposarsi con un membro di una dinastia straniera o, in generale, con qualcuno non ottomano[6].

Mehmed nominò il nuovo genero governatore di Sivas e gli offrì supporto per una nuova ribellione contro il padre[7]. Il tentativo fallì e Ughurlu perse la vita nel 1477[7][4].

Dopo tale data, non si hanno più notizie di Gevherhan, anche se, secondo alcune fonti, si risposò con Sinan Pasha, importante statista sotto Bayezid II che viene detto sposato con la sorella del sultano, noto per aver intercettato le lettere di Şehzade Cem durante la guerra civile per il trono fra lui e il suo fratellastro Bayezid.

Sinan potrebbe essere stato il secondo marito di Gevherhan, oppure, dal momento che non sembra possibile che Bayezid avesse altre sorelle di sangue[8], essere sposato con una delle sue tre sorellastre, senza che la fonti noti la differenza.

Da Ughurlu Muhammad, Gevherhan ebbe un figlio:

Gevherhan morì a Costantinopoli intorno al 1514, e fu sepolta nel mausoleo della madre nella Moschea di Fatih[10].

Cultura di massa

[modifica | modifica wikitesto]

Nella serie TV storica del 2013, Fatih, Gevherhan Hatun è interpretata dall'attrice turca Hande Soral.

  1. ^ Uluçay 2011, p. 39, 42
  2. ^ Sakaoğlu 2008, p. 178
  3. ^ Sakaoğlu 2008, p.
  4. ^ a b c Tarih arastirmalari dergisi, Volumes 21-23. Ankara Üniversitesi Basımevi. 2003. p. 206.
  5. ^ Ottoman Women in Public Space. BRILL. May 19, 2016. p. 231. ISBN 978-9-004-31662-1
  6. ^ Leslie P. Peirce (1993). The Imperial Harem: Women and Sovereignty in the Ottoman Empire. Oxford University Press. pp. 303-4 n. 51. ISBN 978-0-195-08677-5.
  7. ^ a b Woods, John E. (1999). The Aqquyunlu: Clan, Confederation, Empire. University of Utah Press. pp. 122, 187. ISBN 978-0-874-80565-9.
  8. ^ Gülbahar entrò nell'harem di Bayezid intorno 1446, anno in cui diede alla luce Gevherhan. Bayezid nacque nel 1447. Le regole dell'harem, all'epoca, imponevano a una concubina di non avere altri figli dopo il primo maschio. È quindi improbabile che Gülbahar abbia potuto avere un'altra figlia prima o dopo Gevherhan.
  9. ^ Sakaoğlu 2008, p. 193
  10. ^ Uluçay 2011, p. 42
  • Uluçay, Mustafa Çağatay (2011). Padişahların kadınları ve kizları . Ankara, Ötüken.
  • Sakaoğlu, Necdet (2008). Bu mülkün kadın sultanları: Vâlide sultanlar, hâtunlar, hasekiler, kadınefendiler, sultanefendiler . Oğlak Yayıncılık. ISBN 978-9-753-29623-6.
  Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie