Diocesi di Cornovaglia

Sanctus Germanus
Sede vescovile titolare
Dioecesis Cornubiensis
Chiesa latina
Sede titolare di Sanctus Germanus
L'antico priorato di St Germans, sede della diocesi di Cornovaglia
Vescovo titolareNicholas Gilbert Hudson
Istituita1969
StatoInghilterra
RegioneSud Ovest
Diocesi soppressa di Cornovaglia
Suffraganea diCanterbury
ErettaIX secolo
Soppressa1040 circa
sede unita a Devon
Dati dall'annuario pontificio
Sedi titolari cattoliche
Mappa delle diocesi anglosassoni nel X secolo.

La diocesi di Cornovaglia (in latino: Dioecesis Cornubiensis) è un'antica diocesi della Britannia anglosassone e una sede titolare della Chiesa cattolica con il nome di Sanctus Germanus.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Incerte sono le origini del cristianesimo in Cornovaglia. La prima attestazione di cristiani in questa regione si fa risalire alla fine del IV secolo: durante il concilio di Bordeaux del 384 due vescovi, Instantius e Tiberianus, furono condannati per eresia ed esiliati nell'isola chiamata Sylinancim, identificata con le isole Scilly.[1]

La prima attestazione di un vescovo della Cornovaglia risale al IX secolo con Kenstec. Nel manoscritto noto come Canterbury Professions il suo nome appare tra quelli che sottoscrissero l'atto di sottomissione agli arcivescovi di Canterbury in un periodo compreso tra l'833 e l'870. La sede di Kenstec era nel monastero di Dinuurrin, località identificata con Bodmin.[2]

La diocesi è in seguito nota con il nome di Saint Germans, monastero intitolato al santo vescovo francese Germano d'Auxerre. Il primo vescovo noto che portò questo titolo è Conan, attestato dal 931 al 937.

Alla morte dell'ultimo vescovo, Burhweald (o Brihtwold), documentato per l'ultima volta nel 1019, la sede fu unita con quella di Devon, all'epoca del vescovo Lyfing, nominato sulla cattedra di Devon nel 1027; attorno al 1046 i vescovi di Devon e Cornovaglia trasferirono la loro sede a Exeter.

Dal 1969 l'antica diocesi anglosassone è annoverata tra le sedi vescovili titolari della Chiesa cattolica con il nome di Sanctus Germanus; dal 31 marzo 2014 il vescovo titolare è Nicholas Gilbert Hudson, vescovo ausiliare di Westminster.

Cronotassi[modifica | modifica wikitesto]

Vescovi anglosassoni[modifica | modifica wikitesto]

Vescovi titolari[modifica | modifica wikitesto]

  • Pierre-Marie Théas † (12 febbraio 1970 - 10 dicembre 1970 dimesso)
  • James Joseph McGuinness † (2 febbraio 1972 - 31 ottobre 1974 succeduto vescovo di Nottingham)
  • Joseph Peter O'Connell † (24 gennaio 1976 - 27 aprile 2013 deceduto)
  • Nicholas Gilbert Hudson, dal 31 marzo 2014

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Orme, The Saints of Cornwall, p. 6.
  2. ^ Orme, The Saints of Cornwall, p. 8.
  3. ^ Kenestec 1, Prosopography of Anglo-Saxon England, ed. online. Dopo Kenstec, l’Handbook of British Chronology attesta la presenza del vescovo Asser, che fu vescovo di Sherbourne: alcune fonti sembrano asserire che durante il suo episcopato gli fu concessa la giurisdizione anche sul Devon e la Cornovaglia (Orme, The Saints of Cornwall, p. 9).
  4. ^ Conan 1, Prosopography of Anglo-Saxon England.
  5. ^ Daniel 3, Prosopography of Anglo-Saxon England.
  6. ^ Wulfsige 37, Prosopography of Anglo-Saxon England.
  7. ^ Ealdred 42, Prosopography of Anglo-Saxon England.
  8. ^ Aethelsige 35, Prosopography of Anglo-Saxon England.
  9. ^ Buruhwald 1, Prosopography of Anglo-Saxon England.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

  Portale Diocesi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di diocesi