Castello di Gassantoda

Castello di Gassantoda
Veduta aerea delle rovine del castello
Ubicazione
Stato attualeGiappone
CittàYasugi
Coordinate35°21′39.48″N 133°11′05.55″E / 35.360967°N 133.184875°E35.360967; 133.184875
Informazioni generali
TipoCastello medievale
Inizio costruzioneXIII secolo
Condizione attualein rovina
Sito webyasugi-kankou.com/en/spot/gassantoda-castle/
voci di architetture militari presenti su Wikipedia

Il castello di Gassantoda (月山富田城?, Gassan toda-jō) fu un castello di montagna, o yamashiro, situato a Yasugi, nella Prefettura di Shimane in Giappone.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Mappa del castello

Il castello di Gassantoda è considerato tra i cinque più grandi castelli di montagna del Giappone, insieme al castello di Kasugayama, al castello di Nanao, al castello di Kannonji e al castello di Odani. Oggi fa parte delle rovine storiche del Giappone designate a livello nazionale.

Dal 1396 al 1566 fu la sede del potente clan Amago[1] e considerato il castello più inespugnabile del Giappone. Nel 1566, dopo diversi assalti falliti e un prolungato assedio, cadde nelle mani di Mōri Motonari. La sconfitta segnò la fine del clan Amago come forza nella regione e confermò l'ascesa di Motonari alla posizione di signore della guerra più potente del Giappone occidentale.

Galleria d'immagini[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Motoo, Hinago (1986). Japanese Castles. Tokyo: Kodansha. p. 200 pages. ISBN 0-87011-766-1

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàNDL (ENJA01157042