Burkhard von Hornhausen

Wikipedia open wikipedia design.

Burkhard von Hornhausen
Gran Maestro dell’Ordine Livoniano
LivonianOrder.svg
In carica 1257 –
1260
Predecessore Anno von Sangershausen
Successore Werner von Breithausen
Nascita Prima del 1252
Morte Durbe, 13 luglio 1260

Burkhard von Hornhausen (prima del 1252 - 13 luglio 1260 nella Battaglia di Durbe)[1] fu Gran Maestro dell’Ordine di Livonia dal 1257 al 1260 e membro dell'Ordine Teutonico.[2] Guidò la costruzione del Palazzo Reale di Königsberg.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Burkhard von Hornhausen compare in fonti scritte per la prima volta in un evento accaduto in Prussia intorno al 1252. Nel 1254, divenne comandante di Sambia, primo comandante del castello di Königsberg[3][4][5] (1255-1256) e dal 18 gennaio 1255 al 1257 “vice” Landmeister Prussia. Nel 1257, Burkhard divenne Gran Maestro dell’Ordine di Livonia. Nel 1255, lui e le sue truppe si unirono al re ceco Ottocaro II di Boemia e parteciparono alle campagne invernali del 1254 e del 1255.

Le attività belliche intraprese dai cavalieri teutonici nel 13º secolo

Durante la campagna poi avviata anche dal 1256 al 1257, fece costruire numerosi castelli su dove si poggiavano alcune fortezze dei prussiani: Allenburg (attuale Družba), Groß Wonsdorf (attuale Kurortnoje) e Georgenburg (attuale Jurbarkas), oltre a far ricostruire il castello di Wehlau (attuale Znamensk). In virtù del suo ruolo, riuscì ad accaparrarsi vaste proprietà. Il 13 luglio 1260, durante una battaglia dei crociati contro le popolazioni locali, Burkhard von Hornhausen perse la vita assieme a circa 150 cavalieri.[1] L'Ordine Teutonico subì una cocente sconfitta nell’ambito della crociata livoniana, sebbene non paragonabile agli effetti dirompenti che ricaddero sui cavalieri portaspada usciti sconfitti dalla battaglia di Šiauliai.[6]

Non è pacifico se Werner von Breithausen ne fu il diretto successore oppure se vi fu un periodo di qualche mese del 1261 in cui il ruolo di Landmaster fu ricoperto da Georg von Eichstätt.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b (EN) Clifford J. Rogers, The Oxford Encyclopedia of Medieval Warfare and Military Technology, Oxford University Press, 2010, ISBN 978-01-95-33403-6, p. 552.
  2. ^ (EN) Anti Selart, Livonia, Rus’ and the Baltic Crusades in the Thirteenth Century, BRILL, 2015, ISBN 978-90-04-28475-3, pp. 313-314.
  3. ^ (EN) Pertti Joenniemi; Jan Prawitz, Kaliningrad: the European Amber Region, Routledge, 2018, ISBN 978-04-29-82525-5.
  4. ^ (EN) Will Slatyer, Ebbs and Flows of Medieval Empires, AD 900-1400, PartridgeIndia, 2014, ISBN 978-14-82-89683-1.
  5. ^ (EN) Gary Chartrand; Ping Zhang, A First Course in Graph Theory, Courier Corporation, 2013, ISBN 978-04-86-29730-9, p. 136.
  6. ^ (EN) Anti Selart, Livonia, Rus’ and the Baltic Crusades in the Thirteenth Century, BRILL, 2015, ISBN 978-90-04-28475-3, p. 139.


This page is based on a Wikipedia article written by contributors (read/edit).
Text is available under the CC BY-SA 4.0 license; additional terms may apply.
Images, videos and audio are available under their respective licenses.

Destek