Bruno Berellini

Bruno Berellini (Roanne, 5 luglio 1925Cogoleto, 2006) è stato un partigiano francese naturalizzato italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Bruno Berellini, trasferitosi in Liguria per lavorare all'Ansaldo, nel 1943 si iscrive al Partito Comunista Italiano e dopo l’8 settembre diviene comandante della Brigata Arzani della Divisione Garibaldi "Cichero", combattendo nella Battaglia di Pertuso ed inseguito dal febbraio 1945 confluisce nella Divisione Garibaldi "Pinan-Cichero", fino alla liberazione di Genova nell'aprile del 1945.[1] Negli anni ‘50 viene scoperto dal regista Carlo Lizzani che lo dirigerà in tre pellicole.[2][3]

Nel Partito Comunista Italiano continua la sua carriera politica che lo vedrà nel 1964 essere eletto consigliere nella provincia di Genova.[4]

Verrà nuovamente riconfermato nelle elezioni del 1970[5] e nel 1975.[6]

Nel 1980 scrive il libro La morte di Michel in cui descrive le tappe dell’avventura resistenziale vissuta. Il saggio di Berellini che già dal titolo rievoca la vicenda di Aureliano Galeazzo[7] verrà nuovamente ristampato nel 2006.[8] Il comune di Cogoleto gli dedica il suo Auditorium.[9]

Filmografia[modifica | modifica wikitesto]

Pubblicazioni[modifica | modifica wikitesto]

  • La morte di Michel, Editore Vangelista (1980)

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Claudio Pavone, Istituto nazionale per la storia del movimento di liberazione in Italia e Istituto storico bellunese della Resistenza, Guerra, guerra di liberazione, guerra civile, F. Angeli, 1990, ISBN 978-88-204-6376-2. URL consultato il 16 marzo 2023.
  2. ^ Bruno Berellini biografia, su ComingSoon.it. URL consultato il 16 marzo 2023.
  3. ^ John, March 5- Stewart, Italian film : a who's who, McFarland, 1994, ISBN 0-89950-761-1, OCLC 29224578. URL consultato il 16 marzo 2023.
  4. ^ Periodo politico dal 1964 al 1969 | Città Metropolitana di Genova, su www.cittametropolitana.genova.it. URL consultato il 16 marzo 2023.
  5. ^ Periodo politico dal 1970 al 1974 | Città Metropolitana di Genova, su www.cittametropolitana.genova.it. URL consultato il 16 marzo 2023.
  6. ^ Periodo politico dal 1975 al 1979 | Città Metropolitana di Genova, su www.cittametropolitana.genova.it. URL consultato il 16 marzo 2023.
  7. ^ Storia e memoria, Istituto storico della resistenza in Liguria, 1997. URL consultato il 16 marzo 2023.
  8. ^ La morte di Michel (2006) (PDF), su lancorastorico.it.
  9. ^ *** ATTO COMPLETO ***, su www.gazzettaufficiale.it. URL consultato il 16 marzo 2023.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Beppe Ravazzi, I guerriglieri dell’”Arzani”, Tortona, 1965; Recco-Genova, Isral-Le Mani, 2006

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN4976145857091222920909