Bernardino de Cárdenas y Portugal

Bernardino de Cárdenas y Portugal, 3º Duca di Maqueda e 2º Marchese di Elche (Torrijos, 20 gennaio 1553Palermo, 17 dicembre 1601), è stato un diplomatico spagnolo.

Viceré di Catalogna dal 1592 al 1596 e Viceré di Sicilia dal 1598 alla sua morte, il suo nome è noto soprattutto per la centralissima strada di Palermo da lui voluta e che a lui è intitolata, Via Maqueda. Abile amministratore, dotò l'isola di una flotta in grado di contrastare i corsari barbareschi e di proteggere così le coste dell'isola dalle loro incursioni. Morì di peste, a quanto pare contratta proprio da un carico sottratto a una nave corsara[1][2].

Matrimoni e discendenza[modifica | modifica wikitesto]

Il Duca di Maqueda sposò Luisa Manrique de Lara, 5ª Duchessa di Nájera, da cui ebbe quattro figli maschi e due femmine.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ L' avidità che uccise il duca di Maqueda, su ricerca.repubblica.it. URL consultato il 7 settembre 2021.
  2. ^ La storia di Maqueda, il viceré pirata, su palermoviva.it. URL consultato il 7 settembre 2021.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Predecessore Viceré di Catalogna Successore
Pedro Luis Galcerán de Borja y de Castro-Pinós 15921596 Lorenzo Suárez de Figueroa y Córdoba, Duca di Feria
Predecessore Viceré di Sicilia Successore
Giovanni III Ventimiglia, Principe di Castelbuono 15981601 Lorenzo Suárez de Figueroa y Córdoba, Duca di Feria
Controllo di autoritàBNE (ESXX1517836 (data)